Qual è la situazione lavorativa attuale dei giovani in Italia ? 

 

Per rispondere a questa domanda delicata ho bisogno di dati rilasciati da enti istituzionali come l’ISTAT che conferma la disoccupazione giovanile (15-24 anni) italiana al 32,7% come viene riportato anche nell’articolo de  Il Sole 24 Ore di Gennaio 2018.

 

 

Questo il pensiero dei giovani…

“Oggi è sempre più difficile trovare lavoro in Italia”

 

I dati effettivamente sono dalla loro parte. Il “Pessimismo Cosmico” sembra farla da padrone. Infatti, i giovani diplomati e/o laureati una volta terminati i propri studi si trovano davanti al solito stage tirocinio formativo.

 

DIPLOMA = STAGE (3 o 4 o 6 mesi)

LAUREA = TIROCINIO FORMATIVO (6 mesi)

 

Questa fase si chiama “gavetta” e penso che sia corretto che un giovane segua questo tipo di percorso prima di entrare nel mondo del lavoro che conta (apprendistato o contratto a tempo determinato/indeterminato). Tuttavia la realtà spesso è totalmente diversa. I giovani si trovano a compiere almeno 3 o persino 4 stage/tirocinio formativo. Questo significa che un giovane neo-laureato di 24 anni inizierebbe ad entrare nel mondo del lavoro intorno ai 26/27 anni di età.

 

Il posticiparsi di queste attività lavorative porta il giovane ad avere sempre più sfiducia nel proprio potenziale non coltivando così il proprio talento. CV Vincente ha pensato di stilare i 7+1 consigli per un giovane oggi:

 

1/ Specializzati in una skill;

2/ Pianifica i tuoi obiettivi personali e professionali;

3/ Seleziona le tue 5 Aziende Target;

4/ Crea un profilo Linkedin;

5/ Inizia a seguire portali di cerca lavoro;

6/ Crea il tuo CV professionalmente mirato;

7/ Ricorda di inviare insieme al CV anche la tua Lettera Motivazionale;

7+1/ Segui i consigli che trovi nella Guida (GRATIS) di CV Vincente che trovi qui >>

 

 

Incrociamo le dita!

 

Categorie: TG News Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *