“Siete in 25, ne prenderemo solamente 1!”

Ho ancora ben impresso quella frase…

Come ti saresti comportato se appena seduto nella tua bella sedia comoda e confortevole, il Selezionatore ti avrebbe detto che dei 25 candidati presenti al colloquio di lavoro solamente 1 sarebbe “sopravvissuto”?!

Quella sedia diventò subito scomoda, come se ci fossero degli spini.

Quel giorno arrivai presto al colloquio, oltre 15 minuti di anticipo. Il Selezionatore ricordo che non prese bene la cosa, nel frattempo la Receptionist mi accompagnò ad una prima stanza libera.

Mentre andammo verso la stanza vidi altri 2 ragazzi (anche loro candidati), che stavano attendendo il loro momento verso il “patibolo”.

Riconobbi un candidato, al colloquio di qualche anno prima lo avevo nel colloquio di gruppo per un’altra Multinazionale.

Mi sono detto, magari porta bene.

DOPO 50 MINUTI…

Ecco il mio turno, il Selezionatore si scusò per il ritardo ed iniziammo il colloquio di lavoro. Mi disse subito che 1 su 25 ce l’avrebbe fatta.

Ricordo che iniziai a sudare, anche se all’interno della stanza ci fosse l’aria condizionata. 

Poi andammo ad analizzare il mio Curriculum Vitae ed inaspettatamente ricevetti i complimenti. Avevo colpito il Selezionatore con l’impostazione del Curriculum Vitae, mi disse che non aveva mai visto un Curriculum impostato in quel modo.

(Il lavoro paga sempre, devo essere sincero avevo dedicato davvero tanto tempo a tale impostazione)

In questo caso, grazie al CV, riuscì a tranquillizzarmi ed a prendere sicurezza in me stesso. Cercai di rispondere ad ogni domanda del Selezionatore in maniera completa ed esaustiva.

Mi sentivo sopra l’onda.

A fine colloquio mi disse che entro una settimana avrei ricevuto una telefonata sia di esito positivo che negativo.

La chiamata (POSITIVA) arrivò fortunatamente dopo un giorno!

AVANTI TUTTA!

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *